GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO

 

I nostri gruppi riprendono  a settembre 2020 nel rispetto delle direttive anti-Covid. Per informazioni da menu “I nostri servizi” potrai consultare per ogni gruppo le date di ripresa e le modalità.

Alcuni gruppi rimarranno “online” .

I nostri gruppi  di Auto Mutuo Aiuto gratuiti sono facilitati da due volontari debitamente formati per i gruppi di auto mutuo aiuto secondo le linee guida nazionali. Il nostro riferimento formativo è A.M.A. di Trento,

CHE COSA E’ UN GRUPPO DI AUTO MUTUO AIUTO

L’auto mutuo aiuto è una naturale e fondamentale competenza umana che garantisce il superamento delle situazioni di difficoltà.  Questa capacità umana si valorizza attraverso la creazione dei gruppi di Auto Mutuo Aiuto.

La metodologia dell’Auto Mutuo Aiuto è orientata all’ approccio alla persona e non alla malattia. Gli obbiettivi di benessere sono rivolti al rafforzare le parti sane, riscoprendo la propria natura, il piacere di abitare il mondo, la gratitudine alla vita, l’assunzione delle responsabilità relative alle scelte che facciamo, il lasciar andare i condizionamenti familiari e sociali in nome dell’accettazione di sé.

Potremmo dire che lo slogan è: “Aiutare tutti ad aiutarsi da soli per cambiare tutti con l’aiuto di tutti”.

L’auto mutuo aiuto è un momento d’incontro tra persone, che hanno scelto volontariamente di trovarsi con un confronto alla pari, che ruota attorno ad un tema o problema comune, nel desiderio di affrontarlo con altri; il gruppo aiuta ad imparare a narrarsi e raccontare le proprie esperienze (gioiose o dolorose), per condividere sofferenze e conquiste.

All’ interno di un gruppo, ogni persona, che inizialmente si percepisce spesso come bisognosa d’aiuto, può sperimentare con il tempo di essere in grado di dare aiuto; da soggetto passivo a soggetto attivo.

L’obiettivo è quello di riscoprirsi risorsa, non solo per sé, ma per l’intera collettività, di creare solidarietà, scambio dei vissuti e valorizzazione delle competenze individuali e collettive, in libertà e autonomia.

L’Auto Mutuo Aiuto pone l’accento sul concetto di mutualità, intesa come scambio reciproco di aiuto e si distingue dal Mutuo Aiuto e dal Self Help per il ruolo centrale del gruppo e dei suoi scambi interni, caratterizzati dalla condivisione e dal reciproco sostegno. Il racconto parte sempre dalla propria storia e l’ascolto degli altri si aggancia ai propri vissuti simili

Sono gruppi che si focalizzano sulla propria funzionalità e sono organizzati attorno a problemi specifici condividendo obiettivi comuni.  I partecipanti dei gruppi tendono ad essere alla pari: c’è omogeneità tra i partecipanti. Il fatto di vivere o di aver vissuto una stessa condizione aumenta il senso di appartenenza al gruppo.  L’azione è azione di gruppo: l’energia e la forza che il gruppo è in grado di esprimere, sono sicuramente maggiori e più efficaci delle possibilità che ogni singolo partecipante ha a disposizione per la risoluzione dei problemi. Aiutare gli altri è una norma espressa dal gruppo: ognuno con la propria esperienza e competenza, attraverso il confronto e la condivisione, trae aiuto per se e per gli altri.   I membri condividono ogni decisione; vengono discusse e accettate democraticamente tutte le proposte.   Ogni partecipante al gruppo esprime liberamente il proprio pensiero, rispettando gli altri e senza accentrare su di se la discussione.  Ogni persona decide autonomamente se e come prendere parte al gruppo. Non ci sono imposizioni da parte di altri, partecipare al gruppo volontariamente aumenta la sicurezza nelle proprie capacità di scelta. Il gruppo quindi è di tipo aperto, i membri possono unirsi e lasciarlo in qualsiasi momento. La scelta autonoma e volontaria aumenta il senso di responsabilità al cambiamento; la persona è risorsa per se stessa e per il gruppo.

Il gruppo offre la possibilità per ognuno di vedersi riconosciuto nelle proprie difficoltà, ma pure nelle proprie risorse e possa avere parola. In realtà le persone si sentono molto meglio se sono sostenute nel risolvere loro stesse i propri problemi, piuttosto che siano gli altri (soggetti o servizi) a risolverli, e questo implica il riconoscimento delle capacità di ciascuno e una rete di sostegno. 

In un gruppo di auto mutuo aiuto si incontrano persone che condividono uno stesso problema e che desiderano trovare strategie per migliorare la propria vita, lo scambio di esperienze e sentimenti è un valore assoluto, non esiste all’ interno del gruppo chi aiuta e chi è aiutato, solo nello scambio alla pari è possibile trovare insieme la strada che porta al miglioramento. L’esperienza di ognuno è quindi una risorsa per tutti, e il gruppo aiuta ognuno a riconoscersi come risorsa. La reciprocità di questo scambio, il rispetto dell’altro, la fiducia aiutano le persone a sentirsi responsabili verso se stesse e verso gli altri, favoriscono l’autostima e l’iniziativa. I gruppi di auto mutuo aiuto favoriscono un atteggiamento positivo, l’esperienza personale, anche la sofferenza, si possono trasformare in speranza, in un atteggiamento positivo nei confronti della vita. La speranza e la fiducia nel futuro crescono nel momento in cui attraverso il confronto con l’altro scopro e riconosco il cambiamento. Credere che il tempo è una risorsa a nostro vantaggio, aiuta a superare le difficoltà del presente e del passato, e favorisce, di nuovo, un atteggiamento attivo e responsabile. Nel gruppo si cresce, ci si prende cura di sé e degli altri, si cammina insieme per migliorare la qualità della vita e si promuovono le reciproche potenzialità.

IL FACILITATORE

Il Facilitatore dei Gruppi di Auto Mutuo Aiuto è una persona che si mette a disposizione e contribuisce, attraverso vissuti personali, capacità relazionali e indicazioni metodologiche, a facilitare il buon funzionamento del gruppo. Nella nostra organizzazione è una persona formata per il ruolo e può essere Faciliatore “Naturale” , cioè esperto per esperienza in quanto  ha vissuto il disagio psichico e desidera donare tale vissuto agli altri avendo raggiunto un certo grado di adattamento al problema specifico. Oppure Facilitatore , esperto per formazione,  cioè colui che, attraverso una specifica formazione, desidera entrare in una dimensione di crescita personale continua alla pari con il gruppo, condividendo la sofferenza altrui.

Il Facilitatore sa ascoltare con atteggiamento empatico, e promuove l’empatia tra i partecipanti, non guida, non da risposte, indicazioni o consigli, non giudica, non interrompe; le sue competenze riguardano la capacità di catalizzare e facilitare la comunicazione, tutelare le dinamiche di gruppo, accogliere i nuovi partecipanti, aiutare nei momenti critici del gruppo, parlando delle proprie esperienze personali, con fiducia nella possibilità di crescita e nelle potenzialità altrui.

 

9 commenti

  1. Pingback:“LE PAROLE CHE NUTRONO” - Presentiamo il gruppo di auto mutuo aiuto per i disagi legati ai disturbi del comportamento alimentare attivo a Roma

  2. Buongiorno
    Soffro di depressione da molto tempo, e vorrei uscire da questo isolamento in cui mi trovo,vivo a Roma nord e vorrei informazioni se possibile su gruppi di aiuto o anche in altre zone di Roma.
    Grazie.

    • Salve ci scusi per il ritardo di risposta, ma l’estate ci rallenta. Se vuole può chiamarci al 3495705062 Grazie buona domenica

  3. Salve volevo sapere se ci sono gruppi aiuto per dipendenze da cibo e quando li fate?

    • Elisabetta Sarco

      Buongiorno sì c’è un gruppo via Skipe il martedì dalle 17 alle 18.30. Per partecipare è necessario contattare Elisabetta al 349.5705062 grazie un saluto

  4. Salve, volevo sapere se i gruppi in questa situazione di emergenza sanitaria sono ancora attivi, in particolare quello depressione e ansia.

    • Elisabetta Sarco

      Buongiorno i nostri gruppi sono in pausa estiva, non hanno interrotto mai causa Covid ma sono stati svolti online anzichè in presenza.
      Riprenderanno a settembre, qualora fosse interessata può contattare il numero 3495705062

  5. Salve, mi trovo in una condizione di estremo disagio mentale. Ora sono le 23.41,fra 4 ore mi devo svegliare ma ho un peso opprimente addosso.
    Insomma, senza tanti proclami, ho bisogno del vostro aiuto.
    Abito a Roma Est,zona Torpignattara.
    Vorrei sapere se e quando fate gruppi di auto mutuo aiuto per persone che soffrono di depressione, anche se non diagnosticata, ultimamente me la sento addosso. Grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *