CHI SIAMO

L’Associazione Riconoscere nasce nel Marzo 2014 a Roma per dare sostegno alla comunità promuovendo la Salute Mentale, attraverso la progettualità di “recovery” a chi è in stato di abbandono e l’inserimento nei gruppi di Auto Mutuo Aiuto per chi ha bisogno di sostegno sociale e relazionale. “Riconoscere” la propria sofferenza e “Riconoscere” se’ stessi nell’Altro. La sede legale è a Nepi nella provincia di Viterbo, ma l’operatività si svolge a Roma nelle zone nord (Cassia, Trionfale, Aurelia, Boccea) e a sud (San Giovanni e Garbatella). La forma giuridica è di una Onlus di Volontariato, nella quale operano un gruppo di volontari fortemente motivati e formati a dare sostegno a chi ne ha bisogno.

La progettualità riveste l’ascolto, l’individuazione del problema, l’intermediazione tra il soggetto e i luoghi di cura, l’inserimento nei Gruppi di Auto Mutuo Aiuto, la lotta allo stigma e all’isolamento,  l’accesso a vari percorsi  benessere. La modalità è quella relazionale attraverso la metodica dei Gruppi di Auto Mutuo Aiuto rivolti sia alle persone affette da disturbi della Salute Mentale, che a coloro che vivono un disagio sociale causato da varie problematiche e ai loro familiari. L’ Auto Aiuto già utilizzata in tutta Europa da anni, è riconosciuta e raccomandata dall’ O.M.S. che la definisce un “nuovo modello di assistenza sociale e sanitaria, un’efficace integrazione alle terapie tradizionali farmacologiche e/o psicologiche, un valido complemento finalizzato a favorire un più veloce e completo recupero clinico”.

MISSION

La Onlus Riconoscere intende far fronte ad esigenze e problemi umani e sociali e costituire un’opportunità per chiunque viva una situazione di disorientamento e isolamento e abbia perso fiducia nel futuro. Si inserisce quindi nel panorama del sistema Integrato di Interventi e di Servizi Sociali, così come previsto dalla L. 328 del 2000, promuovendo e sostenendo l’attivazione di gruppi AMA (Auto Mutuo Aiuto) nell’ambito territoriale di Roma e Viterbo. Inoltre partendo dalle risorse che ogni persona ha in sé, attraverso le relazioni interpersonali, crea opportunità di partecipazione attiva nella comunità e sensibilizza a livello culturale l’idea di integrazione tra i vari percorsi terapeutici rivolti al benessere personale e collettivo.

La filosofia condivisa associativa è  la partecipazione in gruppo e la crescita personale e l’idea di creare una rete professionale in grado di potenziare l’efficacia degli interventi pubblici inerenti la promozione della salute, la prevenzione, la strutturazione di specifici percorsi terapeutico-riabilitativi e di sostegno alle famiglie delle persone con disagio mentale.

Tra gli obiettivi associativi c’è il continuo desiderio di operare in rete con i servizi territoriali pubblici ponendosi come intermediario tra il cittadino bisognoso d’aiuto e i servizi competenti. Inoltre si prefigge di divulgare la cultura dell’Auto Mutuo Aiuto tra i professionisti dediti alla psicoterapia.

Propone un contenitore di “C” dove Condivisione, Consapevolezza, Cura, Creatività, Conoscenza, Cooperazione al servizio della volontà di migliorare il vivere quotidiano di ognuno di noi facendoci sentire a nostro agio nella vita quotidiana; questi  ingredienti dei Gruppi di Auto Mutuo Aiuto  garantiscono il successo mettendo in campo la reciprocità di risorse personali, la parità e mutualità della relazione d’aiuto e lo scambio reciproco, valorizzando l’esperienza. L’interesse primario è creare relazioni significative sia tra le singole persone, le famiglie, i gruppi, sia tra le realtà territoriali che collaborano al fine del bene comune.

PARADIGMA

Partendo dalla definizione di SALUTE espressa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità quale “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia”, aggiungiamo la parola spirituale e basiamo il nostro intervento sul concetto di benessere, inteso come stato d’animo con il quale una persona si sente capace di realizzare i suoi progetti nella vita con un senso di amore, libertà e felicità. Riteniamo che la vera essenza dell’uomo sia spirituale e che la vita sia un’opportunità evolutiva attraverso un cammino di apprendimento continuo attraverso l’esplorazione di nuovi orizzonti. La salute quindi è l’equilibrio tra corpo, psiche e anima, nel quale il sistema difensivo è in grado di affrontare gli stimoli esterni ed interni in modo efficiente da riportare lo stato di omeostasi. La sofferenza psicologica e fisica è un segnale di non accettazione della nostra vera natura e scopo della vita.

SISTEMA DI VALORI ASSOCIATIVI

L’associazione si attiva lottando contro ogni forma di discriminazione e la difesa della  dignità, della libertà e dei diritti delle persone con sofferenza mentale, nella piena osservanza  degli articoli 13 e 32 della  Costituzione Italiana,  della Legge n. 180/78, della Legge n. 833/78, della Carta O.N.U. del 1991 sui diritti del “malato mentale”, della Conferenza Ministeriale Europea  sulla Salute Mentale dell’O.M.S e dell’U.E. (Helsinki 2005), del Patto Europeo per la salute e il benessere (Bruxelles 2008), del D.Lgs 216/2003, della Legge 18/2009 e della Classificazione Internazionale di Funzionamento (ICF) delle disabilità e della salute.

L’Associazione riconosce il diritto di ogni persona ad un progetto terapeutico riabilitativo personalizzato, che garantisca a ciascuno di essere protagonista e responsabile del proprio percorso di ripresa e di benessere. Inoltre afferma l’ opposizione a qualunque forma di contenzione fisica o chimica e a qualunque limitazione della libertà della persona umana.

Commenti chiusi